Banche, First Cisl Lombardia: i lavoratori non paghino per i disastri dei manager

Romani: istituire il reato di disastro bancario

Milano, 10.7.2017

“I manager delle banche responsabili della dilapidazione di incommensurabili ricchezze del Paese siano colpiti da azioni di repressione commisurate al danno prodotto: chiediamo al parlamento di istituire il reato di disastro bancario con specifiche aggravanti previste per i casi di danno al risparmio privato, di danno all’occupazione e di eccesso di retribuzione.”, queste le parole di Giulio Romani, segretario generale First Cisl, dopo il salvataggio delle due banche venete. Una richiesta condivisa e appoggiata anche da First Cisl Lombardia. “Non si può rimanere indifferenti sperando che le cose si possano sistemare da sole. E’ indispensabile – sottolinea Pier Paolo Merlini a nome di tutta la segreteria lombarda – una presa di posizione a difesa della tutela e della dignità dei bancari. Quanto emerge dalle cronache, ma ancor più dai racconti dei lavoratori, sottoposti a continue e indiscriminate pressioni a vendere, sono il segnale inequivocabile che è ormai tempo che ognuno si assuma le proprie responsabilità. Non è più sostenibile che a pagare i disastri provocati da manager profumatamente pagati e pure liquidati, anche senza aver ottenuto risultati – conclude Merlini – siano sempre e solo coloro che hanno fatto onestamente e con impegno il proprio dovere ovvero i lavoratori e le lavoratrici”. First Cisl Lombardia chiede alla politica l’onere di assumersi la responsabilità di definire regole e comportamenti adeguati a progettare un’economia al servizio delle persone e non un’economia “speculativa”.



Cisl Lombardia
Via G.Vida 10
20127 Milano
tel 02.89355200
fax 02.89355250
email info.lombardia@cisl.it

email PEC: dip.org.lombardia@pec.cisl.it
 




All right reserved - Cisl Lombardia - 2017